Questo negozio utilizza i cookie e altre tecnologie in modo che possiamo migliorare la tua esperienza sui nostri siti. Ok

Cerca sul blog

I più venduti

Logo Trovaprezzi

CARNITINA: cos'è? conosciamola meglio

Pubblicato : 11/06/2020 19:23:59

CARNITINA: cos'è? conosciamola meglio

La CARNITINA è un aminoacido non proteico sintetizzato naturalmente nel nostro organismo. E' presente principalmente in alimenti di origina animale come carne e pesce e tra le fonti vegetali la troviamo nel tempeh e nell'avocado.Venne identificata per la prima volta nella carne bovina nel 1905 e il termine  deriva appunto dal latino "caro, carnis" ovvero" carne". La sua struttura chimica venne scoperta nel 1927. Viene spesso assunta come integratore per la perdita di peso, in realtà diverse sono le funzioni che svolge nel nostro organismo e proprio per questo la carnitina rientra nell'elenco del Ministero della Salute" Altri nutrienti e altre sostanze ad effetto nutritivo o fisiologico". Erroneamente viene considerata un'integratore dimagrante( bruciagrassi) in realtà la carnitina ha la capacità di trasportare gli acidi grassi all'interno del mitocondrio, piccola parte della cellula deputata a produrre energia e questo la rende molto importante nel metabolismo dei grassi ma non direttamente deputata al dimagrimento. Spieghiamo meglio:

in ambito sportivo sembra far produrre minori livelli di lattato, quindi questo comporterebbe un miglioramento della resistenza degli atleti durante gli sforzi prolungati e una riduzione del dolore muscolare che segue ad un esercizio intenso ciò si traduce in una maggiore e migliore performance e un prolungamento dello sforzo fisico e ancora, di conseguenza, maggiore utilizzazione dei lipidi come fonte per produrre energia. 

Ancora altri effetti della carnitina:

  • migliorare e mantenere una buona salute cardiovascolare
  • migliorare le capacità cognitive
  • alleviare i sintomi da affaticamento cronico
  • migliorare la sensibilità insulinica
  • rallentare l'invecchiamento del mitocondrio

In commercio si trovano diverse forma di carnitina:

  • L-carnitina: la più conosciuta ed economica. la forma base e un pò meno biodisponibile 
  • Acetil-L-carnitina conosciuta anche come ALCAR. è la forma base a cui è aggiunto un gruppo acetile che ne migliora l'assorbimento. Questa forma è più raccomandata per la stanchezza cronica e per ridurre l'invecchiamento cerebrale.
  • L-carnitina-tartrato:viene di solito aggiunta ad altri integratori per via del suo rapido assorbimento e per la sua maggiore solubilità in acqua.Utile per dolori muscolari e recupero post allenamento.
  • Propionil-L-carnitina:adatta ai problemi circolatori è in grado di favorire una migliore circolazione.

Anche se le forme più comunemente utilizzate sono la L-carnitina e Acetil-L-carnitina sarebbe sempre meglio capire qual'è la più adatta alle proprie esigenze.

I dosaggi di assunzione di carnitina vanno da 500mg fino a 4000mg al giorno in questo caso da frazionare durante la giornata. Se assunta per uso sportivo va assunta mezz'ora prima e subito dopo l'allenamento.

I livelli di carnitina presenti nel nostro organismo dipendono principalmente dal tipi di alimentazione che si segue e dalla capacità del nostro organismo di produrla. Ad esempio i livelli di carnitina risulteranno più bassi in soggetti vegani o vegetariani. Inoltre la sua produzione tende a diminuire col passare degli anni quindi anche per soggetti anziani può essere utile assumerla sotto forma di integratore.

Inoltre la carnitina viene utilizzata anche per trattamenti estetici come la mesoterapia lipolitica, un trattamento in cui si inietta localmente un farmaco per sciogliere le adiposità e inserita anche nella lista di ingredienti delle creme anticellulite.

Condividi questo contenuto

I più venduti

PayPal

Logo Trovaprezzi